Continua il nostro viaggio alla scoperta della mobilità elettrica e della ricarica conduttiva dei veicoli elettrici con Stefano Bracco, Professore Associato di Sistemi Elettrici per l’energia presso l’Università di Genova. In questo secondo video parleremo di ricarica conduttiva in corrente continua. Nello specifico, vedremo insieme: i tipici connettori utilizzati; come sono fatte le colonnine di ricarica; quali sono i valori di potenza massima trasferibile; gli ordini di grandezza dei tempi di ricarica.   Guarda subito il video e continua a seguirci per la parte 3! [vc_video link='https://www.youtube.com/watch?v=jnMvlYNXu68']   Guarda la prima parte del video....

Iniziamo oggi una serie di tre video che ci porterà alla scoperta della mobilità elettrica e della ricarica conduttiva dei veicoli elettrici. In questo primo video, Stefano Bracco, Professore Associato di Sistemi Elettrici per l’energia presso l’Università di Genova, analizza la ricarica conduttiva in corrente alternata illustrandoci le principali tipologie di connettori e colonnine. A conclusione del video troviamo inoltre alcune considerazioni sui tempi di ricarica. Guarda subito il video! [vc_video link='https://www.youtube.com/watch?v=gCG7zGCj8aI']   Guarda la seconda parte del video....

Le infrastrutture di ricarica (wall-box, colonnine, ecc.) a servizio della mobilità elettrica sono parte del sistema elettrico nazionale all’interno del quale costituiscono “carichi elettrici” connessi in bassa o in media tensione, nel caso specifico di hub di ricarica dotati di più stazioni di ricarica. La diffusione dei veicoli elettrici e delle relative infrastrutture di ricarica avrà sempre più un significativo impatto sulla curva della domanda e sulla gestione dei flussi di potenza nelle reti elettriche. Ricariche incontrollate e contemporanee di numerosi veicoli in zone urbane circoscritte possono infatti determinare problemi alla rete elettrica, quali congestioni e peggioramento della qualità del...

La ricarica conduttiva in corrente continua (DC – direct current) di veicoli elettrici è prevista dalla Norma CEI EN 61851-1 come modo 4. Il veicolo viene connesso a un punto di ricarica in DC tramite un cavo già presente sulla stazione di ricarica. Il trasferimento di energia da quest’ultima al veicolo avviene in corrente continua, mentre la conversione da corrente alternata a corrente continua si ha all’interno della stazione di ricarica che solitamente ha dimensioni maggiori rispetto alle più tradizionali colonnine in corrente alternata. In questo modo viene bypassato il caricabatteria a bordo auto e si alimenta direttamente la batteria. Con...

La ricarica conduttiva in corrente alternata (AC – alternate current) di veicoli elettrici può avvenire, secondo quanto riportato nella Norma CEI EN 61851-1, secondo tre diverse modalità: • ricarica domestica monofase di piccoli mezzi, come bici e scooter, tramite presa industriale CEE o Schuko e con potenza massima di 3.7 kW; • ricarica monofase in ambito domestico o in spazi privati, potenza massima 7.4 kW, cavo dotato di sistema di monitoraggio e regolazione della fase di carica; • ricarica in spazi sia privati che pubblici in AC monofase o trifase, potenza massima 43 kW, infrastruttura di ricarica dotata di sistema di controllo e...